Telegiornali, siti web e blog spesso parlano dell’argomento, ma è complicato parlare di sicurezza sul lavoro quando non si hanno le giuste conoscenze per farlo. Noi crediamo che ogni persona, ogni azienda, sia una componente essenziale di un vasto progetto di business chiamato Italia: in parole povere, va rispettata la professionalità di ognuno e scoraggiata l’auto-didattica quando questa va a toccare aspetti così importanti.

Il nostro partner Area 81, azienda che da anni offre servizi di consulenza in ambito sicurezza e normativa del lavoro, ci parla di un concetto fondamentale: quello dell’rspp esterno, trattato sul loro sito in maniera piuttosto esaustiva. “Fare affidamento su una figura di questo tipo consente all’azienda di liberarsi in modo definitivo degli adempimenti di legge previsti in termini di sicurezza sul luogo di lavoro: l’incaricato, in qualità di rspp e quale tecnico professionista, avrà in affidamento tutte le funzioni previste dalla normativa e potrà quindi consentire all’azienda, e nel caso di piccole realtà all’imprenditore stesso, un consistente risparmio di tempo. Quello necessario non solo per ottemperare a tutti i requisiti di legge, ma anche e sopratutto per rimanere aggiornati.”

Aggiungiamo noi: un rspp esterno è in grado di individuare le priorità di intervento, consentendo quindi di pianificare al meglio gli eventuali investimenti necessari o semplicemente gli adeguamenti non urgenti, sia in ambito prevenzione che protezione degli impiegati e degli operai. “Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione è una figura che deve essere coinvolta nelle decisioni aziendali che riguardano la sicurezza: affidarsi ad un tecnico esterno significa quindi un supporto ed una consulenza continua, e non certo un servizio una tantum: partecipa alle riunioni e fornisce un’assistenza continuativa, divenendo un punto di riferimento per il datore di lavoro, il management ma anche e sopratutto la forza lavoro.

Sul sito www.sicurezzaperlavoro.it è presente un blog molto interessante che consente di rimanere aggiornati e scoprire le ultime normative inerenti il tema, il nostro consiglio è quello di iscrivervi alla newsletter per essere notificati quando ci sono novità interessanti.

 

ShareShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn